A Bonafede circa la vita in paradiso con cui le lobby hanno reso cieca la magistratura e circa la giurisprudenza tipo quella della Corte Appello Pinto Perugia che, con le spese da sciuscià, rende impossibili le cause rovinando così il Paese