Renzi bastonato dalla Corte dei Conti: alla Provincia ha fatto il panico

8a

Le lauree delle segretarie di Renzi non si sono più trovate. Tranquilli/e: non le ha rubate nessuno; non sono mai esistite! Ecco svelato il primo mistero: aveva assunto, inquadrato e retribuito come “dottoresse” delle diplomate alle superiori. Però, stando ai calcoli della Corte dei Conti, a fine mese le pagava come laureate, dunque di più di quanto in realtà spettasse loro. Indigesti, come fiorentine crude, rimangono soprattutto quei 70mila euro spesi per andare a festeggiare l’elezione del cameriere del Club Bilderberg – al Secolo Barack Hussein Obama. Dalla ricostruzione dei fatti, parrebbe che Matteuzzo sia proprio un tipo impeccabile, un uomo di quelli decisamente attaccati alla forma, allo stile ed alla generosità (verso sé stesso). Certo che dà proprio fastidio, ammettiamolo. Non c’è niente da fare: quando finalmente tutti e tutte credono che sia veramente giunta la persona giusta al momento giusto, ecco che il copione si ripete: lauree inesistenti, assunzioni aumma aumma e viaggetti mascherati da missioni. Per fortuna che, almeno in questa vicenda, manchi la droga.

 

c4