Putin: occorre garantire la sicurezza degli esperti internazionali

In un comunicato pubblicato sul sito web del  Cremlino, Putin ha riaffermato la necessità che tutte le misure vengano prese affinché il lavoro degli esperti possa essere condotto in piena tranquillità.

Il presidente russo ha, inoltre,  sottolineato come egli sostenga in pieno l’invio sul luogo della tragedia di una “squadra di esperti”, sotto l’auspicio dell’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile (Icao, un’agenzia delle Nazioni Unite), affinché questa possa svolgere un’indagine esaustiva sulle cause dell’incidente.

Putin ha ammonito tutte le parti in causa a non strumentalizzare la tragedia per i propri fini politici, ricordando come Mosca abbia già esortato ribelli ed esecutivo ucraino a porre fine allo spargimento di sangue ed iniziare trattative per una tregua.   Secondo il presidente russo, Mosca farà tutto il possibile per porre fine al conflitto in Ucraina orientale, caldeggiando il passaggio dal conflitto militare al tavolo dei negoziati, da tenersi esclusivamente con mezzi pacifici e diplomatici.

Conclude Putin:  “è più che certo: se il 28 giugno non fossero ripresi i combattimenti nella parte orientale dell’Ucraina, la tragedia dell’areo malese sicuramente non sarebbe occorsa”.  Lo scorso 17 luglio, un aereo della Malaysia Airlines, con 298 persone a bordo tra cui 85 bambini, si è schiantato nei pressi di Donetsk. Tutti i passeggeri e l’equipaggio sono morti.