POS obbligatorio, nuovo regalo di Renzi alle banche

Ennesima rapina fiscale dunque di uno stato ormai sull’orlo del fallimento, giustificata con la storiella dell’evasione con cui invece permettere di rimpinguare il proprio portafoglio ai tanti Lusi esistenti in circolazione, oltre che per concedere un gentile cadeau agli amici banchieri che sostengono e foraggiano questo esecutivo impopolare. Sì, perchè nonostante i toni trionfalistici dei soliti media leccaculo e servi del regime massone e bilderberghino, tale novità comporterà dei costi che, in tempi di magra e ristrettezze economiche come questi, sarebbe assolutamente stato il caso di evitare! Ed invece, a dispetto di quello che si vuole far passare, il governo abusivo Renzi si conferma essere campione nell’aumentare la pressione tributaria, sulla scia dei due precedenti esecutivi Monti e Letta, imposti entrambi come tutti sappiamo dai vigliacchi massoni e bilderberghini! Ad essere colpiti, secondo le prime stime della CGIA di Mestre, saranno idraulici, elettricisti, i manutentori di caldaie, gli antennisti ed i falegnami (nonchè i loro collaboratori) che spesso e volentieri si recano presso il domicilio del proprio cliente per svolgere i propri lavori, e che in virtù di questo scellerato ed infame provvedimento, saranno costretti a sostenere ulteriori costi. Facile capire che si tratta dell’ennesima norma “ad bancam” di cui beneficeranno gli istituti di credito che, dal canto loro, intravedono così la possibilità di aumentare ulteriormente i loro già sostanziosi profitti, grazie alla complicità di una classe politica squllida che ormai risponde esclusivamente ai loro ordini e diktat! Il conto che la stessa CGIA di Mestre ha previsto per quelle particolari categorie di imprenditori del resto è salato e spiega perchè non ci si possa non indignare di fronte a questo provvedimento vergognoso: un’impresa che avrà ricavi per 100.000 Euro, grazie a questa trovata del governo Renzi, fra percentuali sulle commissioni d’incasso, canone mensile e canone annuale, dovrà sborsare mediamente la bellezza di 1.200 Euro annue alla propria banca per la tenuta e la gestione del POS! Insomma, di male in peggio….. Franco Svevo