Niente responsabilità civile per i magistrati

Ancora una volta hanno avuto la meglio coloro che lottano per il non cambiamento. E così il disegno di legge sulla responsabilità civile dei magistrati voluto fortemente dal centrodestra e’ stato bocciato in commissione giustizia a Palazzo Madama con il bene placito dei senatori del Pd, dei parlamentari grillini e degli ex 5 Stelle. Esattamente infatti grazie all’approvazione dell’emendamento del Movimento cinque stelle e’stato di fatto cancellato l’articolo cardine della tanto agognata riforma. 

Immediata e’ stata la reazione di protesta dei berlusconiani che hanno parlato di “toghe rosse” in azione. Soddisfatti invece del risultato sono stati i rappresentanti del M5s per i quali “L’abrogazione dell’articolo 1 del disegno di legge sulla responsabilità civile dei magistrati” e’ passata anche “con i voti del Pd e di Sel”.  

Quello che più ci stupisce però sono due fatti molto importanti, uno di tipo politico e l’altro di ordine di coerenza. Il primo e’ che a rigor di logica sembra un paradosso che il Pd voti insieme al partito di opposizione M5S mentre restano coerenti alle decisioni del premier Renzi su questo delicato tema solo Ncd, Udc e Scelta Civica e dall’altro che i grillini, che spesso si sono dichiarati a favore della responsabilità dei magistrati siano invece quelli che la hanno affossata.

Per quanto riguarda il dato politico che esce da questo voto, quello che più dovrebbe preoccupare Renzi sono le parole che sono giunte da  Nitto Palma, che tendono a ribadire e sottolineare l’esistenza di una nuova maggioranza nel partito ed in particolare in Commissione Giustizia: “Il fatto – sottolinea Nitto Palama – è tutto politico e cioè che in commissione Giustizia del Senato c’è una maggioranza diversa rispetto a quella che sostiene il governo e di questo Renzi ne dovrà prendere atto. L’altra volta è successo con il 416 ter e ora la con la responsabilità civile dei magistrati”.

Parole dure che fanno però capire al premier che ormai i rapporti sono talmente incrinati che con grande probabilità dovrà o arrendersi o rimanere sempre sull’attenti con la paura di cadere da un giorno all’altro, peccato che a rimetterci come sempre in queste schermaglie siamo noi cittadini, usati come mera merce di scambio…

Guerriero del Risveglio