Marra: Pubblico impiego e magistratura rovina della società e sostegno del regime.

images

Il pubblico impiego sta meglio di prima, perchè i prezzi sono calati. Ha però anch’esso i figli disoccupati. La magistrara, invece, non ha nemmeno questo problema, perché è così potente che i figli se li fa impiegare come e quando vuole e da chi vuole. A parte che i magistrati godono sempre della miglior ‘mollica’ ovunque, dalla macelleria alle più alte sedi istituzionali. Specie poi ora che il tasso di illiceità del regime è così elevato che basterebbe un solo PM a far cadere il già fatiscentissimo castello del potere bancario. Il regime, infatti – si osservi – è andato ben oltre l’immoralità: è illegale. Un’illegatà che potrebbe, dovrebbe, essere schiacciata dalla magistratura sia in sede civile che in sede penale. La magistratura, invece,  non solo consente ogni sorta di violazioni, ma vi concorre. I politici, ad esempio, sono – sotto gli occhi di tutti – tutti membri di organizzazioni filo-bancarie occulte e illecite. Ebbene, che puoi farci se magistratura penale non li persegue? Il Parlamento non fa altro che leggi illegittime? E tu che puoi farci se la magistratura le applica con diligenza, e la Corte Costituzionale usa la sua bravura solo per renderle verosimili? Riflettete genti: a che servirebbe tutto quest can-can di proteste se solo la magistratura facesse il suo dovere? Amici miei credetemi: se la civiltà è figlia del controllo, la ‘disfunzione’ (deliberata) della giustizia è necessariamente la madre dell’attuale stato delle cose..

 

21.4.2013Alfonso Luigi Marra