Lettonia addio!

1

Andris Berzins (il capo di Stato) ha ritenuto valido i risultato del 2003 (11 anni fa) con cui la cittadinanza aveva espresso la volontà di abbandonare la moneta LAT. Dimentico, tuttavia, del fatto che ad oggi il 58% della popolazione ci abbia ripensato.

Lettonia addio!

Dalla mezzanotte del nuovo anno, la Lettonia ha aderito all’euro. Andris Berzins (il capo di Stato) ha ritenuto valido i risultato del 2003 (11 anni fa) con cui la cittadinanza aveva espresso la volontà di abbandonare la moneta LAT. Dimentico, tuttavia, del fatto che ad oggi il 58% della popolazione ci abbia ripensato. Proprio un bel regalo! Ha fatto finta (Berzins) che tutto il casino e tutti i disastri occorsi a Portogallo, Italia, Spagna e Grecia non sia mai esistito. Ha finto che tutto fosse rimasto invariato da quel lontanissimo 2003. Sebbene si sia speso affinché anche in Lettonia da oggi entrassero in vigore i doppi prezzi (che tutti e tutte amaramente ricordiamo bene lira/euro sui beni di consumo) senza però badare alla sostanza: non è ancora stata varata una legge che tuteli i consumatori ergo, chiunque potrà aumentare i prezzi (come accadde qui da noi) senza alcun rischio. Una infamata in bello stile europeista, non c’è che dire. Il paradigma lettone ha ricalcato quello tristemente noto: speculazione edilizia, crollo del PIL e reintegro del dissesto di cassa da parte del FMI (Fondo Monetario Internazionale). Una pappa sempre pronta. Il “boom” di crescita al 6% non fa ricalcare, anch’esso, un trend ben noto: soldi a chi ne ha, povertà in picchiata per il restante 99% della gente. A breve il costo degli immobili sarà presto inarrivabile, proprio come è accaduto ovunque. Barroso esulta e parla di successo per l’aerea euro. E ci mancherebbe altro: lui ha la pancia bella piena, come i panzoni della FAO che cinguettano sulla fame nel Mondo. Ma non spaventiamoci: il popolo lettone, quanto prima, sarà dalla nostra parte. Saranno i nostri migliori alleati nella lotta al signoraggio bancario. E più saremo, meno dura sarà la battaglia; è una legge macroeconomica anche questa!!!

c4