Le autorità ribelli di Donetsk consegnano le due scatole nere alla Malesia

Secondo quanto riferito dall’agenzia d’informazione Interfax, nel consegnare le due scatole nere al colonnello malese Mohd Saqri, Borodai avrebbe ribadito che le scatole nere non hanno subito “manipolazione esterna” di alcun tipo. Il vice procuratore generale della repubblica popolare di Donetsk, Eduard Yakubovski ed il colonnello malese Mohd Saqri hanno  poi sottoscritto un memorandum nel quale si ufficializza la consegna delle scatole nere.

Come ricordato dal presidente Borodai: “proprio in ottemperanza al memorandum, la parte malese si impegna a consegnare le scatole agli esperti internazionali dell’Icao”. Il malese Saqri, da parte sua, ha ringraziato le autorità della repubblica popolare per la consegna delle scatole nere, ricordando in proposito come il suo Paese vanti “una triste esperienza ” rispetto alla perdita di aerei.  Le due scatole nere  del Boeing 777  della Malaysia airlines sono state rinvenute lo scorso 20 luglio ma fin da subito, il governo della repubblica popolare di Donetsk ha categoricamente escluso una loro consegna all’esecutivo di Kiev, dichiarandosi disposto a consegnare solo ad esperti internazionali.

Borodái ha sottolineato come le scatole nere siano state custodite gelosamente nella sede del governo della repubblica popolare di Donetsk, sotto il suo più stretto controllo personale, ribadendo l’impossibilità di una loro consegna a Kiev poiché ciò avrebbe potuto comportare una violazione della loro integrità finalizzata a falsificare i risultati della ricerca. Il volo Boeing 777 della Malaysia airlines (Mh17) con 298 persone a bordo  è precipitato nei pressi di Donetsk  lo scorso 17 luglio.