Involuzioni climatiche e geoingegneria clandestina: è stata creata una nuova applicazione gratuita per Android, disponibile preso anche per I-Phone

1

Una nuova applicazione gratuita ci permetterà di accedere rapidamente a importanti notizie, a dati e a documenti sul problema dei mutamenti climatici e della geoingegneria clandestina

Sempre più persone stanno prendendo coscienza nel nostro Paese dei gravi problemi legati alle involuzioni climatiche e alle alterazioni artificiali del clima. Ma i grandi mezzi di informazione, i principali quotidiani e le reti televisive non offrono a riguardo tutte le risposte. Anzi, spesso si prestano al gioco della disinformazione, non diffondendo su questi gravi problemi dei nostri tempi una corretta ed obiettiva informazione. E sulla rete di Internet, nonostante vi siano decine di siti che affrontano questi temi, non è sempre facile reperire subito e con celerità le informazioni più utili e fondamentali.

Questa volta è quindi la tecnologia delle applicazioni che può venirci in aiuto. State discutendo con parenti, amici o semplici conoscenti di involuzioni climatiche, di geoingegneria clanestina o di fenomeni meterologici anomali, come ad esempio le scie chimiche? Ebbene, il sito internet di controinformazione Tanker Enemy mette da oggi a disposizione di tutti noi una speciale applicazione gratuita per Android, presto disponibile anche per I-Phone: Tanker Enemy Mobile.

Questa App riunisce in una sola interfaccia i diversi contenuti messi a disposizione dal Comitato Nazionale Tanker Enemy, come d esempio i blog, il canale video You-Tube, alcuni documenti di rilievo in formato PDF, il link alla pagina Scribd con un gran numero di brevetti e documenti ufficiali, le pagine Facebook, Twitter e di altri importanti social network.

Tanker Enemy ci ha comunicato i link dove è possibile trovare maggiori informazioni a riguardo e scaricare l’applicazione.

http://yournewhome.at/tanker_enemy

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.im.fantastic.tankerenemy&hl=it

Giudichiamo molto positivamente questa iniziativa, che può rappresentare un notevole passo avanti verso la conoscenza e la consapevolezza di ciò che quotidianamente avviene intorno a noi e nei nostri cieli.

Nicola Bizzi

c4