IL SEGRETO DEL CONTROLLO DELLA MENTE SVELATO

1

Te lo svelo io: si chiama manipolazione del cervello e delle volontà del singolo soggetto e delle masse! Serve ad illudere la gente

Quando ti senti dire che il fumo fa male, cosa pensi? Che sia giusto continuare a fumare? Quando ti vien detto che guardare il sole brucia la vista, cosa fai? Lo punti fino a giocarti tutt’e due gli occhi? Immagino di no, in entrambi i casi. E allora, cosa spinge ogni essere umano a pensare alle presunte libertà di opinione? Intendo proprio quelle frasi fatte pericolosissime del tipo: “Ogni persona è libera di pensarla come meglio crede”. No! Chi ti parla in questa maniera ti sta dicendo chiaramente “io ti odio e spero che tu possa crepare quanto prima nell’ignoranza più profonda e con la mente zeppa di illusioni”. Solo che te lo dice secondo un codice comunicativo che non conosci e che non ti svelerà mai. Sai come si definisce questo codice? Te lo svelo io: si chiama manipolazione del cervello e delle volontà del singolo soggetto e delle masse! Serve ad illudere la gente: cento idee diverse, cento opinioni affastellate e nessuna certezza. Ad esempio, se qualcuno ti spiegasse il meccanismo del signoraggio e ti facesse una bella lezione a cui desse risposte chiare avendo cura di spiegare per filo e per segno come certe persone di passaporto italiano ma non italiane nell’animo, andando contro la Costituzione ed i diritti dell’uomo, siano riuscite a ricondurti alla condizione di schiavo/a e se ti illustrasse come certi infami siano riusciti a sottrarti il futuro e quello delle persone a te care e svenduto quello della Nazione in cui sei nato e per cui tuo nonno e tua nonna hanno versato sangue e respirato l’odore immondo della morte, cosa faresti? Continueresti a farti delle opinioni? E dunque continueresti a votarli? Continueresti a vedere le trasmissioni di Floris, Fazio, Gruber e Lerner? Non ti verrebbe la voglia di scoprire come funzionano le cose? Continueresti a dire “è giusto che ogni persona si faccia la propria idea”? NO! Non c’è nessuna idea che possa reggere diversa dalla verità, ricordatelo sempre. Se il veleno del serpente stecchisce, è inutile spargere la voce che sia un’idea a cui si possa o meno credere. Il veleno uccide, punto e basta. Come si può spezzare questa catena? Semplicemente non cadendo nel tranello del NON VOTO! Il voto è inutile ed ultra-nocivo nel momento in cui viene donato per danaro e promesse. Ma è utilissimo quando lo si dona col preciso intento e la consapevolezza che chi ne sarà il destinatario non sarà certo chi ha abusato delle tue percezioni, chi continua a fare finta di nulla se gli domandi “che ci facevi sul panfilo Britannia”, chi ti ha detto che “con l’euro lavoreremo un giorno in meno guadagnando come se avessimo lavorato un giorno in più”, chi ti ha detto che “Lo spread lo ha creato il governo Berlusconi”, chi afferma che “nel 2013, no anzi 2014, poi 2015, la crisi passerà e che vedo la luce in fondo al tunnel perché ho le palle di acciaio” eccetera… Parlane con amici ed amiche, sii sempre preparato/a e non distogliere mai l’attenzione dalla realtà: alle prossime votazioni hai l’obbligo di giungerci consapevole. E chi ti nasconderà i propri progetti sul futuro finanziario, chi ti parlerà di euro ed europa (appositamente minuscolo) sarà il nemico contro cui dovrai combattere. L’unica tua arma sarà la consapevolezza vera e reale, non già un’idea. Quella ti porterà alla morte e darà loro ulteriore vita.

c4