Ai Giudici Pasanisi, Coppari e Arzilli, del TAR Lazio, circa l’opportunità di fare magari una colletta con altri magistrati, anziché dichiarare, in sostanza, con sentenza, che il difensore debba contribuire con il taglio di grossa parte delle sue competenze al risanamento delle esauste finanze pubbliche